Il Sacro Monte di Varallo
Il Sacro Monte di Varallo

Il Sacro Monte di Varallo, per la bellezza del luogo, per le sue testimonianze di fede e di arte, costituisce un monumento unico nel suo genere.

Visitare e vivere il Sacro Monte è una vera esperienza che non può proprio mancare a quanti scelgano di raggiungere Varallo.

Il Sacro Monte è un luogo assolutamente unico nel suo genere, simbolo dell’operosità, della devozione, dell’alta capacità artistica e artigianale delle mani valligiane che gli hanno dato la vita nel corso di quasi quattro secoli.

Quello di Varallo è il più antico dei nove Sacri Monti edificati sulle Alpi piemontesi e lombarde. Sorge sulla sommità di uno sperone roccioso immerso tra il verde dei boschi che circondano l’elegante cittadina, considerata la capitale della Valsesia.

Il Sacro Monte di Varallo si compone di 44 cappelle e una basilica, e appare come una vera e propria cittadella fortificata cinta da mura e caratterizzata da vie, piazze, palazzi e giardini. All’interno delle cappelle statue e dipinti danno forma e voce “qui e ora” al percorso che narra la vita, la passione e la morte di Gesù, dall’Annunciazione all’Assunzione di Maria. Più di ottocento sculture in legno o terracotta a dimensione naturale e più di tremila affreschi formano quello che Giovanni Testori, il poeta del Sacro Monte, chiamerà “Gran Teatro Montano”.

Il Sacro Monte venne ideato, insieme alla chiesa di Santa Maria delle Grazie che si trova davanti allo stabile del servizio Funivie, dal padre francescano Bernardino Caimi. Egli, sul finire del XV secolo, volle ricreare alcuni sacri luoghi della Terra Santa per favorire il coinvolgimento emotivo del fedele in un pellegrinaggio rievocativo delle terre orientali. Il primo grande artista attivo nel complesso del è il valsesiano Gaudenzio Ferrari che postulerà la modalità narrativa e didattica delle immagini all'interno della progressione delle cappelle. Dopo di lui si succederanno molti altri artisti e autorità vescovili nel corso dei secoli: il Sacro Monte, infatti, termina ufficialmente nel 1896, data nella quale venne apposta la facciata della basilica, stimato santuario mariano.

Il Sacro Monte è una proprietà del Comune di Varallo (Amministrazione Civile del Sacro Monte) e, dal luglio del 2003, è stato riconosciuto come bene d’interesse mondiale tutelato dall’UNESCO.

 

Proprio il Comune di Varallo ha istituito, nel 2014, un servizio di informazioni e visite guidate gestito da Guide Turistiche e Ambientali regolarmente abilitate all'esercizio della professione per guidare i visitatori alla conoscenza del complesso.

Si tratta della "Casa delle Guide" ed è aperta il sabato e la domenica con orario 10.00 - 18.00 con visite guidate fisse alle ore 11.00 e alle ore 15.00.

Le Guide sono comunque reperibili anche in settimana previa prenotazione.  

Tel.Servizio Guide: 344/4654982

Sacro Monte di Varallo

Sacro Monte di Varallo
13019 Varallo - Vercelli
WEB
Tel. Servizio guide: 377 4654982
Facebook: Link to Facebook Page
Twitter: Link to Twitter Page
  • RISTORANTI

    Alta Valsesia Ristoranti e trattorie
  • ACCOMODATION

    Alta Valsesia Accoglienza
  • Webcam

    Alta Valsesia Webcams
  • SITUAZIONE

    Alta Valsesia Situazione Meteo
Paolonet di Paolo Brignone